logo
Prenota una visita o un esame

Malattie infiammatorie croniche intestinali: cosa sono e come si curano

  1. Specialità mediche
  2. Gastroenterologia
  3. Malattie infiammatorie croniche intestinali: cosa sono e come si curano


Le malattie intestinali croniche (“IBD” – Inflammatory Bowel Disease) sono un gruppo di malattie caratterizzate da un’infiammazione cronica dell’intestino.


Esistono diversi tipi di malattie infiammatorie intestinali, come ad esempio la colite ischemica e quella linfocitica, ma il morbo di Crohn e la colite ulcerosa rappresentano di gran lunga le affezioni più comuni.



Qual è la causa?

La causa di origine di questo ceppo di malattie non é del tutto conosciuta, ma l’evoluzione é da considerarsi autoimmune.


Spieghiamoci meglio: anche se l’origine non é conosciuta, ad un certo punto, anche in giovane età, il sistema immunitario tende ad “impazzire” e tende a gettare le sue cellule in modo spropositato verso le cellule dell’intestino. A questo punto l’intestino, visto il sovraccarico di cellule immunitarie, si infiamma compromettendo la sua autonomia e la sua funzionalità.



Sintomi

- diarrea: é in assoluto il sintomo più comune.


- dolore addominale localizzato nella parte inferiore destra in caso di Malattia di Crohn.


- diarrea con sangue: il sangue è rosso vivo e le feci presentano anche del muco.


Può capitare che queste malattie alternano fasi acute e fasi in cui il sintomo non appare. Nel momento acuto della malattia il paziente può manifestare anche inappetenza, febbre, perdita di peso e stanchezza.



Cura

Il paziente con IBD ha necessità di uno specialista gastroenterologo che prescrivere terapie mediche al fine di indurre e mantere la remissione clinica della malattia: in altre parole il gastroenterologo tenderà ad evitare una riacutizzazione della malattia.


Vi sono casi in cui la terapia medica non é sufficiente, in questo caso lo specialista potrebbe pensare ad una soluzione chirurgica:


in caso di stenosi intestinali nella malattia di Crohn si potrebbe optare per una chirurgia resettiva, oppure ad una colectomia in caso di una colite ulcerosa particolarmente resistente alle terapie mediche.


É fondamentale, ovviamente, recarsi dallo specialista quanto prima, ciò vuol dire che non appena notiamo una irregolarità é bene consultare un medico.


N. B. Questo articolo è di carattere puramente informatico e NON sostituisce in alcun modo in parere di un medico.

CONTATTI

Chiamaci

Servizio disponibile dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Fatti richiamare

Inserisci il tuo numero, ti richiameremo entro 1 ora lavorativa:

Scrivici su:

whatsapp-follow

Whatsapp 3668771864

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Compila il Form:

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento europeo del 27/04/2016, n. 679 e come indicato nel documento normativa sulla privacy e cookies

Seguici su: