logo
Prenota una visita o un esame

Videocapsula Endoscopica

  1. Cos’è’ la Videocapsula?
  2. Quando e’ necessaria
  3. Preparazione
  4. Vantaggi, svantaggi e alternative
  5. Quanto dura?
  6. Video di una Videocapsula


Cos’è’ la Videocapsula?

La Videocapsula è un esame totalmente mininvasivo, indolore e semplice da affrontare ed ha lo scopo di esplorazione del tratto gastrointestinale del paziente, attraverso l’ingestione di una capsula di grandezza simile ad un antibiotico.

preparazione videocapsula

Fig.01 La Videocapsula Endoscopica


La Videocapsula è costituita da un sensore d’immagini a colori unito ad un sistema di illuminazione che permette la registrazione video di tutto il tratto gastrointestinale del paziente(caratteristiche tecniche della Videocaspula Endoscopica). La videocapsula endoscopica, con oltre 1000 pubblicazioni riportate in molteplici riviste nazionali ed internazionali e con migliaia di casi trattati in tutto il mondo, è una realtà consolidata nella diagnostica intestinale non invasiva.



Quando e’ necessaria?

La Videocapsula e’ una tecnica che permette di sostituire, in pazienti selezionati, gli esami endoscopici eseguiti in forma tradizionale (es. la Gastroscopia o la Colonscopia), permettendo quindi al paziente di evitare i numerosi fastidi tipici degli esami tradizionali. Quindi la videocpasula puo’ essere richiesta in caso di:

  • Esami endoscopici tradizionali precedentemente falliti;
  • Impossibilita’ del paziente a sottoporsi agli esami tradizionali;
  • In caso di ulteriore valutazione successiva agli esami tradizionali;

La videocapsula permette di esplorare alcune sezioni poco accessibili da una normale Endoscopia quali la terza porzione del duodeno o l’intestino tenue fino al Colon (come si svolge la Videocapsula Endoscopica). Nella colonscopia tradizionale ad esempio, per esplorare le pareti dell’intestino tenue, si utilizzano endoscopi molto lunghi con un forte disagio del paziente tanto da richiedere l’anestesia.


Resta inteso che la videocapsula non puo’ sostituire in alcuna modo le tecniche tradizionali, ma e’ da ritenersi un esame complementare. Infine, la videocapsula endoscopica non ha possibilita’ di eseguire procedure operative (es prelievi di biopsie).



Preparazione

La preparazione per l’esame con videocapsula endoscopica può prevedere le seguenti indicazioni:

  • Sospendere l’assunzione di farmaci che rallentano lo svuotamento gastrico. Sospendere inoltre farmaci che contengono ferri per evitare false immagini.
  • Assumere il giorno prima 2 litri di polietilenglicole, quantità che può essere variata in base alle condizioni del paziente
  • I farmaci indispensabili devono essere assunti 3 ore prima o due ore dopo la deglutizione della videocapsula.
  • due ore dopo l’ingestione della capsula possono essere assunti liquidi quali succo di frutta, tè, caffè(non latte e non antiacidi in quanto possono oscurare la ripresa)
  • evitare di rimanere a lungo seduti o a letto, è indicato passeggiare per stimolare la peristalsi
  • otto ore dopo l’ingestione della capsula può essere ripresa l’alimentazione normale

Le indicazioni per la preparazione qui riportate sono comunque da intendersi puramente a scopo informativo.



Vantaggi, svantaggi e alternative

Il vantaggio della Videocapsula e’ che si tratta di esame totalmente non invasivo o fastidioso in quanto il paziente dovrà semplicemente ingerire una capsula con l’aiuto di un sorso d’acqua. Lo svantaggio e’ che questo tipo di esame non permette alcuna procedura operativa, che ne limita ovviamente l’utilizzo nei soli casi selezionati.


Per quanto riguarda le controindicazioni, a tutt’oggi esiste una sola controindicazione assoluta ed è quella per le patologie occlusive dell’intestino tenue. Si escludono ad esempio il M. di Chron ed i tumori potenziamente stenosanti. La Videocapsula invece è indicata per le patologie infiammatorie, malassorbimento, diarrea cronica, neoplasie, emorragie occulte, malattia di Chron con localizzazioni nel tenue dove le altre metodiche hanno fallito.


Una possibile valida alternativa all’esame della videocapsula è rappresentata dalla Colonscopia Robotica o dalla Colonscopia Tac(anche chiamata Virtuale). La prima permette, a differenza della Videocapsula Endoscopica, di eseguire procedure operative al pari della colonscopia tradizionale e risulta essere – secondo il sistema Endotics – indolore. La colonscopia virtuale invece è una Tac, totalmente indolore ma non ha possibilità operative ma esclusivamente diagnostiche.



Quanto dura?

La durata e’ di circa 8 ore.


Infatti l’esame ha inizio con l’assunzione da parte del paziente della Videocapsula Endoscopica. Dopo l’assunzione della capsula il paziente potrà tornare a svolgere regolarmente le sue normali attività. Dopo circa 8 ore dall’ingestione della videocapsula, il paziente dovrà riconsegnare il registratore in modo che le immagini potranno essere trasferite sul computer e quindi analizzate dallo specialista. A quel punto potranno essere fornite al paziente tutte le indicazioni e prescrizioni del caso a seconda dell’esito dell’esame.


L’esame quindi ha, di fatto, una durata molto breve e viene sostanzialmente suddiviso in due tempi: la fase di ingestione della videocapsula e la fase di riconsegna della registrazione.



Video di una Videocapsula

CONTATTI

Chiamaci

Servizio disponibile dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Fatti richiamare

Inserisci il tuo numero, ti richiameremo entro 1 ora lavorativa:

Scrivici su:

whatsapp-follow

Whatsapp 3668771864

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Compila il Form:

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento europeo del 27/04/2016, n. 679 e come indicato nel documento normativa sulla privacy e cookies

Seguici su: