logo
Prenota una visita o un esame

Imbarazzo durante la visita proctologica

La visita proctologica consiste in una visione diretta e quindi in un’esplorazione manuale condotta dallo specialista proctologo nel tratto ano-rettale. In particolari situazione la visita specialista può essere accompagnata anche da un esame endoscopico chiamato Anoscopia .


visita proctologica

All'inizio della visita proctologica si eseguirà un colloquio anamnestico, finalizzato ad individuare con accuratezza i sintomi provati dal paziente e dunque i motivi per i quali quest’ultimo si è rivolto allo specialista.


Successivamente si procederà con la fase di ispezione diretta della parte interna ed esterna dell’ano.


Tale ispezione, più comunemente chiamata "esplorazione rettale", viene effettuata chiedendo al paziente di sdraiarsi sul fianco sinistro in posizione fetale; l’esplorazione potrà essere eseguita sia in forma diretta, con l’utilizzo da parte dello specialista di un guanto lubrificato (al fine di evitare qualsiasi dolore al paziente), sia tramite il ricorso a strumentazione endoscopica, ovvero tramite anoscopia o rettoscopia. Anche nel caso si utilizzasse l'anoscopio per eseguire una valutazione strumentale dell’interno dell’ano, il paziente non sarà soggetto a nessun particolare dolore grazie alle ridotte dimensioni dello strumento, il quale sarà opportunamente lubrificato.


Nell'ultima parte della valutazione specialistica, verrà formulato un parere concernente il quesito clinico oggetto della visita: la valutazione proctologica potrà esaurirsi con la prescrizione di una terapia da parte del medico o con la richiesta di accertamenti specialistici, come ad esempio una colonscopia o RX.



E se ci si imbarazza?

Non è raro che un paziente rimandi o non si rechi dal medico proctologo per una questione di imbarazzo e pudore.


Ricordiamo però che quando si parla di pudore ci riferiamo ad un sentimento di vergogna, di disagio per tutto ciò che appare moralmente sconveniente, così come quando parliamo di imbarazzo si fa riferimento ad una situazione di temporanea perplessità o di disagio nella scelta di un atteggiamento o di un comportamento.


Ciò che riguarda la sfera medica, invece, è lontanamente riconducibile a situazioni moralmente sconvenienti ed è fondamentale invece che vi sia una buon(issim)a informazione a riguardo che faccia allontanare tabù e perplessità su determinate parti anatomiche che invece sono a rischio sempre più diffuso di patologie, soprattutto tra la popolazione occidentale, sia femminile che maschile.


Come abbiamo detto è importante quindi informarsi a riguardo, poiché il sapere cosa accadrà durante una visita proctologica aiuterà moltissimo il paziente non solamente a sciogliere i dubbi, ma anche a sentirsi meno a disagio.


Ricordiamo che il medico proctologo è uno specialista, che è naturalmente in grado di ascoltare anche i timori relativi all’imbarazzo che si può provare durante la visita.


Quando la visita proctologica viene rinviata a causa dell'imbarazzo e del pudore spesso si impedisce il corretto approfondimento diagnostico: è quindi doveroso ricordare e sottolineare che in questi casi la prevenzione e la diagnosi precoce sono fondamentali.


NB: Le informazioni contenute in questo articolo sono da considerarsi puramente informative e NON sostituiscono il parere di un medico.


Fonte: https://www.proctologo.eu/imbarazzo-durante-la-visita-proctologica

CONTATTI

Chiamaci

Servizio disponibile dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Fatti richiamare

Inserisci il tuo numero, ti richiameremo entro 1 ora lavorativa:

Scrivici su:

whatsapp-follow

Whatsapp 3668771864

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00

Compila il Form:

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento europeo del 27/04/2016, n. 679 e come indicato nel documento normativa sulla privacy e cookies

Seguici su: